La riforma della chiesa, oggi

Proviamo, piuttosto, a capovolgere la prospettiva e a metterci in ascolto, in contemplazione. Per chi e per che cosa impegna il suo servizio?

PER UNA RIFORMA “MISSIONARIA” DELLA CHIESA: L’UNICO CAMMINO È SCENDERE

Non accenna a questioni organizzative, non si confida sulle riforme 1 che ha in mente di operare nella chiesa e che va realizzando col suo inconfondibile stile. Va alla radice del cuore del prete, al suo essere innamorato o no del Cristo e della sua gente. Rinviando il lettore a questo breve e prezioso testo di papa Francesco, qui ci fermiamo su un passaggio denso di significato.

Dopo averci invitati ad avvertire la durezza del nostro ministero quotidiano, il papa continua:. Quante relazioni ferite! Sentirsi come mendicanti che per tutto hanno steso la mano a Dio ed ai fratelli.

Ma un giorno si seppe dai giornali che un neo eletto sindaco volle entrare in Comune a piedi scalzi. Folklore populista — sentenziarono i benpensanti. Stupore nei semplici, non abituati a quel linguaggio. Es 3, Parola e non suoi discepoli. Di solito la convinzione di essere superiore al popolino maledetto che non conosce la legge cf. Nel sistema che abbiamo costruito domina la forza che porta violenza e morte a tutti i livelli. Siamo investiti da una grande fiducia divina.

E sovvertiamo Filippesi 2,6. Siamo peccatori misericordiati e per questo chiamati ad essere Misericordia come il Padre.

Accedi al tuo account. Privacy Policy. Recupero della password. La tua email. Contatti Iscrizione Newsletter. Forgot your password? Get help. Cerco il Tuo volto. Vademecum su alcuni punti di procedura nel trattamento dei casi di…. La mia risposta….

Omelia del card.

la riforma della chiesa, oggi

Promulgazione di Decreti della Congregazione delle Cause dei Santi del 11…. Coronavirus, mons. Tutti Audiolibri. Il libro delle preghiere che guariscono. Michael Tischinger — Volersi bene.

Cammino di guarigione interiore. Papa Francesco — Angelus del 19 Luglio — Il testo,….La Chiesa nel Rinascimento. Assieme al rinnovamento culturale prodotto dall'Umanesimo e dal Rinascimento, questa storica trasformazione del modo di intendere e vivere l'esperienza religiosa si colloca agli albori della storia moderna dell'Occidente.

L'invenzione della stampa a caratteri mobili vedi Stampa accrebbe notevolmente la circolazione di libri e idee in Europa. La Germania e la Riforma luterana. Per quasi un anno Lutero visse nascosto nel castello di Wartburg, sotto la protezione del principe elettore Federico il Savio, scrivendo opuscoli che esponevano i suoi principi e traducendo il Nuovo Testamento in tedesco.

Questa stabiliva che ciascun governante degli stati tedeschi, che ammontavano a circa trecento, scegliesse tra cattolicesimo e luteranesimoe imponesse ai sudditi la fede scelta. In Svezia i fratelli Olaus e Laurentius Petri capeggiarono il movimento favorevole all'adozione del luteranesimo come religione di Stato.

Questo mutamento avvenne nel con il sostegno del re Gustavo I Vasa e per decisione della Dieta di Svezia. Scoppiarono due conflitti di breve durata tra cantoni cattolici e protestanti nel e nel Nel secondo, a Kappel, Zwingli venne ucciso. Per favorire la lettura e la comprensione della Bibbia, a tutti i cittadini veniva impartita almeno un'istruzione elementare. Le grandi doti organizzative di Calvino, la sua influenza sull'educazione e l'ampia circolazione dei suoi scritti furono all'origine delle Chiese riformate, nome collettivo che designa le Chiese protestanti in Svizzera, Francia e Scozia.

Nel tradusse tutto il Nuovo Testamento in francese. I Paesi Bassi divennero una nazione protestante indipendente. Qui, alla scarsa stima nei confronti del clero cattolico si aggiunse la presenza di gruppi di lollardi e di seguaci delle dottrine di John Wycliffe. Il primo movimento riformatore ebbe carattere luterano; la rivoluzione vera e propria, avvenuta sotto la guida del riformatore religioso John Knox, discepolo di Calvino, impose il calvinismo come religione nazionale.

Nel Knox persuase il Parlamento scozzese ad adottare una professione di fede e un manuale di disciplina modellati su quelli ginevrini. In primo luogo, l'Inghilterra era una nazione compatta con un forte governo centrale; la rivolta fu nazionale; re e Parlamento agirono di concerto per trasferire al re la giurisdizione ecclesiastica appartenuta precedentemente al papa.

In secondo luogo, la rottura politica avvenne prima della riforma religiosa, in conseguenza della decisione di Enrico VIII di divorziare dalla prima moglie, e i mutamenti dottrinali si ebbero successivamente sotto i regni di Edoardo VI ed Elisabetta I. Anzi, per prevenire la diffusione del luteranesimoottenne dal Parlamento nel un corpus di editti severi che giudicavano eretica la negazione dei principali contenuti teologici del cattolicesimo medievale.

Un secondo Book of Common Prayer apparve nel ; fu adottato un nuovo credo in 42 articoli. Una sistemazione definitiva si raggiunse sotto Elisabetta I nelcon la restaurazione del protestantesimo e la persecuzione dei cattolici.

I 42 articoli del credo anglicano passarono agli attuali Durante il regno di Elisabetta quanti non giudicavano sufficientemente riformata la Chiesa d'Inghilterra formarono sette indipendenti, tra le quali quella dei puritani. Gli anabattisti furono perseguitati tanto da cattolici, quanto da luterani, zwingliani e altri protestanti. La Chiesa nel Rinascimento La Riforma protestante. Varie regioni europee raggiunsero l'indipendenza politica e religiosa.

Durante la Riforma fecero grandi progressi le lingue e le letterature nazionali per l'ampia diffusione di opere religiose scritte nella lingua locale e non in latino, mentre l'istruzione popolare fu incrementata grazie alle nuove scuole fondate da John Colet in Inghilterra, da Calvino a Ginevra e dai principi protestanti in Germania.

Tutti i diritti riservati. La Riforma protestante.Il papato di Francesco ha inaugurato un periodo nuovo nella storia della Chiesa cattolica contemporanea. Il papa argentino, infatti, a differenza del predecessore, ha posto in modo netto il problema di una riforma nella Chiesa, promossa dal Concilio Vaticano II ma mai veramente realizzatasi fino ad oggi, che sia nel contempo una riforma della Chiesa: una riforma, per intenderci, al modo di Lutero.

Per curare un male congenito come questo, secondo un numero crescente di voci occorre riformare in modo drastico sia la dottrina celibato ecclesiastico sia la struttura ecclesiastica aprire ad esempio il ministero sacerdotale alle donne.

A mio modo di vedere, il cardine di questo tentativo di riforma sta nel tentativo di coinvolgere tutti i fedeli nella costruzione delle decisioni relative alla vita della Chiesa. Punti problematici: 1. Sancta simplicitas! Sito web. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Alcune riflessioni. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie.

Per ulteriori informazioni, anche su controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie. Commenti Punti problematici: 1. Statistiche Seguici Facebook Instagram Twitter Youtube.Io penso che i laici, invece, sono nel posto giusto, in basso, dove avviene la vita, dove le relazioni si moltiplicano, dove la fatica del vivere incontra la speranza del sostenersi a vicenda.

I laici non devono andare da nessuna parte, sono nel posto giusto! Abbiamo abitato per una decina di giorni in un lebbrosario, un luogo oltremodo difficile, complicato, dove la sofferenza e la fatica di vivere prendono il sopravvento anche sulla speranza. In basso. Non facile. Oggi viviamo in una canonica di una piccola parrocchia di periferia, la chiesa sempre chiusa e vuota, le relazioni difficili, tanta paura e chiusura.

Siamo qui con il bagaglio della missione nel cuore, con il quotidiano straboccante di angeli custodi le nostre ragazze. Tante ricchezze, scelte, stati di vita, che vivono desolatamente separati. Insieme nella stessa casa. Sogno una parrocchia che abbia il coraggio di proporre un modello di comunione visibile, con la testimonianza e non con le prediche.

In basso tutto questo avviene.

Alessandro Barbero - Come pensava un uomo del Medioevo 1, Il frate [Salimbene da Parma]

HOME Italia.Accusato di bestemmia, fu arrestato, portato davanti al Sinedrio e condannato a morte per lapidazione a Gerusalemme. Alla sua esecuzione assistette anche Saulo di Tarso prima della conversione. Nei primi secoli del cristianesimo si scatenarono diverse persecuzioni. Padre del monachesimo occidentale, Benedetto, dopo aver studiato a Roma, decise di dedicarsi alla vita eremitica e a Dio. Il monastero di Bobbio Piacenza sorse nel con il sostegno del re longobardo Agilulfo Il movimento fu violentemente contrastato.

Carlo Magno aveva il sogno di unire sotto una stessa legge tutti i Paesi e di dare ai popoli che governava i medesimi ordinamenti, di favorire la conversione al cristianesimo dei pagani e di incrementare la cultura che aveva vissuto un periodo di decadenza.

Nel IX secolo i santi Cirillo e Metodio portarono il cristianesimo tra le popolazioni polacche e ungheresi. Durante la loro predicazione furono perseguitati, accusati di eresia e incarcerati, ma vennero sempre appoggiati dai pontefici romani.

Insieme a san Benedetto ca. Dal punto di vista religioso, i monaci cluniacensi si richiamavano a un rigido rispetto della regola benedettina. La riforma di Cluny svolse un ruolo molto importante nella lotta per le investiture. In alcuni di questi luoghi erano conservate le reliquie dei santi. La destinazione dei pellegrini si riconosceva dai simboli che portavano: una conchiglia per chi si recava a Santiago, una croce o un ramo di palma per chi si recava in Terrasanta, una croce per chi era diretto a Roma.

A esasperare le tensioni tra Roma e Costantinopoli furono principalmente i contrasti con il patriarca Fozio ca. Nate inizialmente come pellegrinaggi armati dettati dallo spirito religioso, ben presto si trasformarono in spedizioni di conquista di nuove terre e nuovi mercati.

Si ricordano tradizionalmente sette crociate: dal al Per proteggere e organizzare i pellegrinaggi al tempo delle crociate e per garantire ai figli cadetti dei feudatari una carriera militare o ecclesiastica solo i primogeniti, infatti, avevano il diritto di ereditare il feudofurono istituiti degli Ordini religioso-cavallereschi, associazioni religiose e militari costituite generalmente da nobili a fini assistenziali, operanti inizialmente in Terra Santa. Inoltre, essi giuravano anche di combattere contro gli infedeli.

Nel XII secolo nacquero dei movimenti contrari alla Chiesa motivati soprattutto dalla corruzione, dalla decadenza morale, dalla ricchezza e dal gioco di potere di molti ecclesiastici. Bonifacio VIII ca.Nel caso non lo sia, deve darsi da fare per la sua riforma. Non era impeccabile. Non era ancora pienamente maturata in Cristo.

Terzo, un confronto come questo rischia di essere una generalizzazione sommaria. Che sbalorditiva schiera di denominazioni! Noi amiamo la Chiesa di Cristo. Le chiese Protestanti sono soppesate e trovate mancanti soprattutto per quanto riguarda il loro vangelo, la loro dottrina.

La Riforma fu la restaurazione della pura predicazione del vangelo. Anche se vi erano pratiche abominevoli nella Chiesa precedente alla Riforma, non furono queste la causa della Riforma.

STORIA DELLA CHIESA

La causa della Riforma non fu il papato, per quanto non biblica e tirannica sia questa istituzione. Questo passaggio mette in rilievo il ruolo vitale che ha la predicazione nella grande opera di Dio nel giustificare il Suo popolo. Quella Chiesa faceva molte cose, costruire cattedrali, andare in pellegrinaggi, immergersi nella politica, affascinare le persone con fasto e liturgie, ma non predicava. In Cristo Dio ha scelto a salvezza un popolo da tutte le nazioni: la Sua Chiesa.

La giustificazione era per fede ed opere. Ora, in che tipo di rapporto si trova la Chiesa odierna con quella della Riforma per quanto riguarda il vangelo? Nel suo libro, I Gesuitipubblicato nelMartin scrive:. Essi costituiscono un tentativo da parte della Chiesa Cattolica Romana di presentare la sua dottrina vecchia secoli e la sua apparenza morale in un modo nuovo, che fosse stato intellegibile alle menti degli uomini e delle donne moderne.

Esse hanno abbandonato il vangelo interamente.

la riforma della chiesa, oggi

La United Church of Christ, un recente amalgama della Congregational Church discendente dai Puritani e Pellegrini e delle Evangelical and Reformed Churches, pubblicizza apertamente la sua defezione dalla Riforma. Spesso nel corso della storia punti teologici che un tempo dividevano la Chiesa sono sfumati fino al niente o perfino diventati vincoli di accordo.

Tuttavia, dal momento che oggi molti teologi Cattolici e Protestanti hanno la stessa opinione su queste cose, I nostri ministri credono che il giorno di domani potrebbe mostrarci che le differenze che dominano nel pensiero teologico di oggi sono in fin dei conti secondarie, e suscettibili di essere risolte. Se ci rivolgiamo alle Chiese Riformate, eredi di Giovanni Calvino, per udirvi un chiaro, forte, sicuro, e coraggioso suono di tromba, contro tutto questo iniquo allontanamento, restiamo amaramente delusi.

Esse anche hanno abbassato lo standard e sono divenute traditrici. Vi saranno … Cristiani omofili che … attraverso molti combattimenti e preghiera … attraverso una crescente amicizia con un amico o amica genuino, col quale sono pronti a condividere volenterosamente le gioie e le tristezze della vita.

Esse si sentiranno anche costrette a coinvolgere Dio nella loro relazione. V, Eerdmans, I missed the daily breakfast when the trip was over It was one of the most free and liberating vacations we ever had.

It was flawless and relaxing. Thank you, Jelena, for planning it for us and listening to what we wanted to see. Your suggestions were great and more than 2000 pictures are a good testimony to it.

Larus was excellent right from our first enquiry and always replied promptly to emails. The whole booking and payment process went smoothly and all documentation arrived as advised.

When we told our friends and family that we were going to Iceland they said "why, what is there to see". Since we returned we have not stopped talking about our trip and showing photos of this incredibly beautiful country such a long way from Australia.

I proudly wear my "Iceland. It is a great conversation starter. We had a wonderful time in Iceland and thought that the whole trip was organised very well indeed. The documentation supplied was excellent and we felt like we were travelling independently but with the full support of experienced local people.

Iceland was amazing and as you travel around the coast the scenery just seems to get better and better and we found our vocabulary constantly consisted of words like stunning, beautiful, fantastic and wow.

Thank you for a superb trip. It was the most amazing trip we've ever had. Jelena at Nordic Visitor made it flawless and catered it to our likings.

It all started at the Airport where we were greeted by a very nice gentleman who had a sign with our names on it. He drove us to our hotel at Reykjavik, told us stories about Iceland and of course gave us our travelling package.

A very nice blue bag, that we used through our trip to keep our maps and memories together, had a big map with our route and things to see highlighted, a beautiful book with all the places to see, tons of good information, itinerary with addresses and phone numbers for hotels and a telephone, that was very useful, when our car broke down away from the main road. We were back on the road in less than two hours.

la riforma della chiesa, oggi

Local mechanic was nice and we got to try some hot dogs at the local gas station, which you need to try, hot dogs are the best ever!. You also need to try Icelandic Burgers, they are great!.

Buy them fresh almost at any gas station. Local meat soup, meat products and charr are great. Keep in mind that smoked means really smoked, almost like chewing on a burning stick. Everything worth a try though. Local milk products are flavorful and awesome!.

There are many things to see in Iceland and we wish we would spend more time there.